Skip to content

Slittano a Palazzo Dogana i tempi della verifica

16 dicembre 2009

Mazzone (Pdl): per la questione  Udc aspettiamo le regionali

Gabriele Mazzone,coordinatore provinciale del Pdl mette un primo, ma importante punto fermo nella verifica in atto a Palazzo Dogana. E, quel che più conta, ottiene la condivisione dell’intero partito. La situazione politica alla Provincia è stato tra gli argomenti più caldi della riunione del Coordinamento Provinciale del partito di Berlusconi.
Come si apprende da un comunicato diramato al termine dell’incontro, “molto dibattuti sono stati i problemi relativi alle alleanze, alla verifica all’Amministrazione provinciale e ai rapporti con l’UDC.”
Il coordinamento ha in sostanza deciso di rinviare il tutto a quando sarà chiaro il quadro delle alleanze per le elezioni regionali.
“A proposito della verifica alla Provincia, – si legge ancora nella nota diffusa dal Pdl – è stato da tutti sottolineato che il percorso della verifica non potrà non essere condizionato dalle scelte e dagli equilibri che si realizzeranno a livello regionale.”
Come a dire: il Pdl è anche disposto a “perdonare” all’Udc l’alleanza con il centrosinistra che nella scorsa primavera si è rivelata determinate per la sconfitta del centrodestra al Comune di Foggia. Ma a patto che l’episodio non si ripeta, cioè a condizione che l’Udc  alla fine vada con il centrodestra alla Regione Puglia.
Ovviamente, allo stato delle cose, non si può ipotizzare nulla di preciso: la situazione delle alleanze nella sfida per il rinnovo del consiglio regionale è ancora apertissima, fluida, anche se la chiamata a raccolta delle forze democratiche che non si riconoscono  nel “berlusconismo”, pronunciata qualche giorno fa da Pierferdinando Casini, lascia supporre che sarà difficile giungere ad intese organiche tra centro e centrodestra, almeno come orientamento nazionale.
In Puglia, come si sa, c’è da sciogliere il nodo Vendola, e non è poco. L’Udc ha posto come condizione per l’alleanza con il centrosinistra una sostanziale discontinuità con l’esperienza di governo uscente, discontinuità che prevede – è appena il caso di dirlo –  un candidato alla presidenza diverso da Nichi Vendola.
Nell’attesa che l’intricata matassa si sciolga, il Pdl prende tempo: rinvia la difficile verifica di Palazzo Dogana, e serra i ranghi, obiettivo questo importante dopo le fibrillazioni degli ultimi mesi, culminate nel mezzo scivolone dell’ultima seduta consiliare, quando la maggioranza è riuscita ad approvare la variazione di bilancio soltanto grazie alla permanenza in aula di un consigliere provinciale di opposizione, socialista.
Non è detto che la presa di posizione del coordinamento provinciale riporti la tranquillità nelle acque agitate della maggioranza di centrodestra che sostiene Antonio Pepe, ma se non altro la presa di posizione dei vertici del partito chiarisce una linea, ufficializza una strategia, che in definitiva dovrebbe andar bene anche agli alleati (come la Destra) che mordono maggiormente il freno, ed auspicano l’allontanamento dell’Unione di Centro dalla giunta e dalla maggioranza.
È del resto il caso di sottolineare che una eventualità del genere potrà essere concretamente realizzata soltanto nel caso in cui la maggioranza riuscirà ad essere più coesa e compatta di quanto non abbia dimostrato negli ultimi tempi.
Nell’ultima seduta la variazione di bilancio è passata non soltanto perché uno dei consiglieri socialisti non ha seguito il resto del centrosinistra, abbandonando l’aula, ma anche perché sono rimasti al loro posto, ed hanno votato l’accapo, i due consiglieri in quota all’Udc. Una maggioranza forte potrebbe fare a meno dei centristi, una maggioranza provata da conflitti interni, no.
Per il momento, comunque la verifica politico-programmatica a Palazzo Dogana è ufficialmente in stand by. La sua evoluzione dipenderà direttamente da quanto, nei prossimi giorni, accadrà a Bari nelle grandi manovre per la composizione delle alleanze. Ma c’è da ritenere che, comunque vadano le cose, ed anche una volta che sarà chiara la composizione della griglia di partenza, sarà necessario aspettare il risultato elettorale.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: