Skip to content

Due neonati morti agli OO.RR. di Foggia: trenta avvisi di garanzia

6 gennaio 2010

Un duplice episodio di malasanità o soltanto una fortuita e drammatica coincidenza? A stabilirlo sarà l’inchiesta avviata dalla Procura della Repubblica di Foggia che intende accertate se vi siano state responsabilità nella morte di due neonati, nel reparto di Terapia intensiva neonatale degli Ospedali riuniti di Foggia. I due bambini, entrambi nati da un parto cesareo, erano ricoverati in due culle limitrofe ed erano nati a pochi giorni di distanza l’uno dall’altro.
il primo decesso di è verificato il 18 dicembre scorso (ma la notizia si è appresa soltanto oggi, a causa dell’indagine giudiziaria avviata dai magistrati foggiani). Vittima la piccola Giorgia Mavilia, che era stata trasferita nel reparto di Terapia intensiva neonatale a causa di alcune complicanze respiratorie sopraggiunte dopo i primi giorni di vita, e ritenute comunque non gravi dai sanitari.
L’altra vittima è Samuele Volpe: era stato trasferito nel reparto perché al momento della nascita pesava soltanto 1,8 kg: è deceduto la notte della vigilia di Natale, a causa di una crisi.
Giorgia e Samuele avevano la culla una vicina all’altro, circostanza che lascia pensare ad una possibile infezione. Le cause della loro morte non sono ancora state accertate: si attendono i risultati dell’autopsia, che è stata eseguita, ma ddi cui non ci conoscono ancora i risultati.
Si ipotizza che ad uccidere i due neonati sia stata una setticemia, un’infezione di origine batterica determinata dalla presenza di batteri nel sangue, ritenuta assai pericolosa perché ha la caratteristica di peggiorare rapidamente, rendendo difficile la diagnosi e di conseguenza anche la terapia.
Il reparto in cui si sono verificati i decessi viene ritenuto tra i migliori del nosocomio foggiano. I magistrati della Procura foggiana hanno emesso una trentina di avvisi di garanzia,a carico di personale sanitario e non. Si tratterebbe di personale medico, ostetrici e dirigenti dell’ospedale.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: