Skip to content

Il comitato pro IRIIP incassa la solidarietà di Italia Nostra

14 gennaio 2010

Il commento del consigliere nazionale, Bottini: “Ma che ci fa l’Università nell’Iriip?”

A sorpresa, il comitato pro-Iriip di Foggia (che si batte per il mantenimento del prestigioso istituto, eper la sua non cessione all’Università) incassa la solidarietà di un esponente di primo piano del mondo ambientalista.
È accaduto durante  la seconda edizione della manifestazione “Giù la Testa. Foggia sotterranea” che vede la direzione artistica di Liliana Fracasso. Il progetto, ideato dalla stessa Ester Fracasso e da Angelo Cavallo, si propone  il giusto obiettivo di valorizzare i tanti suggestivi ipogei urbani.
Ad una delle numerose iniziative in programma è intervenuto il consigliere nazionale di “Italia Nostra” arch. Massimo Bottini.
Durante una pausa dei lavori, alcuni componenti del COMITATO PRO IRIIP (Franco Cuttano, Matteo Pazienza e i fratelli Francesco e Alessandro Delli Carri) interessati da sempre agli Ipogei, hanno avvicinato l’arch. Bottini, che ha accettato l’invito di andare seduta stante a visitare un’altra prestigiosa e storica realtà foggiana.
Bottini ha visitato con vivo interesse la magnifica Sala del CdA (“ancora deturpata – puntualizza il comitato in un comunicato – ed avvilita dalla mancanza delle proprie antiche 30 sedie sabaude, patrimonio inalienabile dell’IRIIP che furono scippate dall’ex-rettore Antonio Muscio ed inspiegabilmente ancora trattenute dal nuovo rettore prof. Giuliano Volpe dell’ Università di Foggia, nonché le belle scuderie piene di bellissimi stalloni (circa 100) di cui moltissimi di razza autoctona Murgese.
L’esponente di Italia Nostra ha ammirato l’intera struttura ippica nel suo complesso così eccellente, in stile liberty progettata dal Piacentini e si è addolorato per quella parte distrutta per modificarne l’uso a favore di una facoltà.
Bottini ha quindi espresso il suo apprezzamento per il Progetto PRO IRIIP chesi prefigge di salvare l’istituto, i suoi pregiati cavalli, un gran pezzo di storia foggiana, che dà sviluppo e lavoro, che restituisce un polmone verde alla città che tutti i cittadini potranno vivere a piedi, in bici e a cavallo (un Parco Equestre polifunzionale ed archeologico dove la pista equestre si pone come cornice protettiva all’insediamento neolitico ancora tutto da scoprire).
Il rappresentante nazionale di Italia Nostra  visibilmente emozionato ha esternato frasi che evidenziano la saggezza e la sensibilità del personaggio: “bisogna avvicinare la gente al cavallo perché esso è il miglior mezzo per abituarci a vivere quel movimento lento ecosostenibile”;  ” il vostro cavallo Murgese così bello e autoctono ha tutte le caratteristiche per essere definito il Cavallo Italiano” ; “la struttura ippica e il suo Parco Equestre così meravigliosamente in città, così come la vuole rilanciare il Comitato pro IRIIP, alzerebbe di molto la qualità della vita dei cittadini”.
Così preso, l’arch.Massimo Bottini quasi dimenticava che gli organizzatori e gli altri relatori della manifestazione: “Giù la testa” lo stavano aspettando in un noto ristorante foggiano. Ha salutato ed abbracciato fraternamente i componenti del Comitato pro IRIIP dicendo:”Sono con voi!” .
Ad una sola domanda il Comitato non ha saputo rispondere facendo “spallucce” quando il rappresentante nazionale di Italia Nostra gli ha chiesto: “Ma che c’entra, che ci fa nell’IRIIP l’Università?”

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: