Skip to content

Così ha vinto il popolo dei gazebo

18 gennaio 2010

Il centrosinistra ritrova la serenità. L’Udc: aspettiamo il risultato della consultazione.

Sarà dunque il popolo dei gazebo a decidere chi, tra il governatore regionale uscente Nichi Vendola e il candidato ufficiale del Pd, Francesco Boccia dovrà guidare la coalizione di centrosinistra nella sfida elettorale di primavera, per il rinnovo del consiglio regionale.
Lo ha deciso l’assemblea regionale del partito di maggioranza del centrosinistra, il Pd, all’unanimità: una unanimità sulla quale fino a qualche giorno fa nessun bookmaker avrebbe scommesso un centesimo. Prodigi della politica.
In realtà, per capire la portata di qual che è successo negli ultimi giorni bisognerà aspettare il “dopo primarie”. Ma prima e durante l’assemblea regionale sono accadute diverse cose, tutte riconducibili ad una ritrovata serenità in casa del centrosinistra per una scelta, quelle delle primarie, appunto, che col passare dei giorni era parsa sempre più inevitabile.
Non ci sono state voci pro o contro, sulle primarie. L’assemblea non è stata chiamata a pronunciarsi sull’allargamento della coalizione paziente tessuto da Boccia, in alternativa alle primarie. Avendo Boccia accettato il confronto con Vendola, la strada era tracciata, e su di essa hanno convenuto tutti: dal segretario regionale Sergio Blasi, che ha aperto le danze (ed al quale va comunque dato il merito di aver gestito con lucidità la fase più convulsa della trattativa), a Massimo D’Alema, allo stesso Boccia.
E Boccia e D’Alema si sono scambiati reciproci attestati di stima e reciproche promesse di sostegno, qualsiasi sia la decisione del popolo dei gazebo, dando l’impressione che la ritrovata serenità del Pd possa propiziare anche una ritrovata unità.
Boccia ha anche incassato un risultato tutt’altro che trascurabile dal punto di vista delle prospettive che si apriranno nel dopo primarie: è stato esorcizzato il rischio, da più parti paventato, che l’Udc, una volta maturata la decisione del Pd di scegliere il candidato, si sfilasse dalla possibile alleanza, ancora prima che fosse noto il candidato della coalizione.
Il segretario regionale dei centristi, Angela Sanza, è andato perfino un po’ più in là, con una dichiarazione in cui dice che la vittoria di Boccia alle primarie gli pare scontata, ma che nel caso di vittoria di Vendola, si aprirebbe un contesto nuovo che dovrebbe essere esaminato dagli organi regionali e nazionali del partito. Il “no” a Vendola da parte dell’Udc potrebbe non essere più scontato, com’era parso fino a qualche giorno fa.
Adesso si tratta di vedere cosa faranno i partiti che ancora non fanno formalmente parte della coalizione (la stessa Udc e l’Idv di Di Pietro) alle primarie, e cioè se inviteranno i propri elettori ad andare a votare, o staranno alle finestra. Il peso delle due formazione (circa il 15 per cento, assieme) è tale da poter influire nella volata finale tra Boccia e Vendola.
Si tratta anche di capire quando si svolgerà la chiamata alle urne del popolo dei gazebo, che dovrà essere concordata tra i due contendenti. Ieri circolava con insistenza la data del 24: ma sette giorni sono oggettivamente pochi per organizzare una consultazione seria, ed anche per dare modo ai due candidati di illustrare ad elettori e simpatizzanti del centrosinistra le rispettive posizioni. È più verosimile supporre che si andrà al 31 gennaio: e sarebbe veramente l’ultima data utile, tenendo conto che, a questo punto resterebbe meno di un mese per preparare le liste.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: