Skip to content

Lucera / Arrestato il sequestratore, ha rischiato il linciaggio

19 gennaio 2010

È stata determinata dall’irruzione degli agenti del Nocs la liberazione della ragazzina 14enne di Lucera, sequestrata e minacciata per alcune ore da Massimiliano Credico, 35enne della cittadina sveva, psicolabile, e non nuovo ad episodi del genere (tre anni fa sequestrò una donna incinta nel supermercato “Le Fornaci”). Gli agenti del reparto speciale sono intervenuti non appena l’uomo, che chiedeva di parlare con l’on. Alessandra Mussolini, ha cominciato a dare segni di stanchezza. L’irruzione è stata fulminea, e Credico è stato disarmato e catturato.

Mentre la ragazza veniva trasportata in ospedale a titolo precauzionale (sta bene, è ovviamente molto spaventata) la folla assipata dietro le transenne ha cominciato a premere: polizia e carabinieri hanno dovuto proteggere il sequestratore per evitare che venisse linciato. Dopo l’episodio di tre anni fa, Credico era stato in un primo momento ritenuto incapace di intendere e di volere, ma successivamente era stato dimesso nel luogo di curo in cui si trovava custodito, sembraper disposizione medica.

Al termine delle concitate fasi che hanno portato alla cattura di Credico, il Questore ha manifestato alcune perplessità sui “precedenti” di Credico: “sono state per diverso tempo vicino all’aggressore, l’ho sentito parlare, per me quest’uomo non ci sta con la testa, ma per i medici è sano”, ha detto il dott. Bruno D’Agostino, che ha avuto parole di apprezzamento per la Polizia ed i Carabinieri, sottolineando laprova di efficienza data, e per il comportamento della ragazza, che restando tranquilla per tutto il tempo del sequestro, ha impedito che la situazione volgesse al peggio. Parlando con uno psicologo della Polizia, pare che Credico abbia motivato il suo gesto, e la richiesta di parlare con personaggi politici, con la necessità di procurarsi un posto di lavoro.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: