Skip to content

Foggia, quando discontinuità fa rima con legalità

29 gennaio 2010

Sgomberati abusivi, case  assegnate con la graduatoria A Foggia non succedeva da anni. La rivoluzione silenziosa di Lucia Lambresa.

Un giorno uno, ed un giorno l’altra. Non proprio a colpi di piccone, ma con la politica dei piccoli passi. Ma sempre più discontinui. Chissà dove porteranno, chissà se basteranno per tirare fuori il capoluogo dauno dal vortice in cui sembra precipitato. Ma qualcosa si muove.
L’altro giorno, l’insediamento del primo amministratore unico al vertice di un’azienda speciale, ad opera del sindaco Gianni Mongelli che applicando alla letterali indirizzi politici del consiglio comunale (e del suo programma elettorale) ha di fatto chiuso un’epoca, quelle dei cda e delle poltrone che spuntavano come funghi, con il lauto codazzo di prebende e costi politici.
Ieri, ancora più rivoluzione il gesto compiuto dal vicesindaco Lucia Lambresa, l’ideologa di quella discontinuità che ha permesso l’insediamento di questa strana giunta multicolorata a Palazzo di Città. Lambresa ha la delega alla polizia urbana, che fino a qualche mese fa sembrava residuale, non avendo, oltre tutto grosse capacità di spesa.
L’ex presidente  provinciale di An la sta utilizzando come un concreto strumento di ripristino della legalità perduta, che è stato applicato  ieri in uno  dei contesti sociali storicamente più caldi della città, quello abitativo. Sette nuclei familiari avevano tentato di occupare abusivamente altrettanti appartamenti all’interno del complesso ex ONPI, in corso del Mezzogiorno, in corso di ristrutturazione. Nulla di nuovo sotto il sole: per anni, a Foggia, la regolare assegnazione degli alloggi popolari e comunali è stata dovente bypassata da comportamenti di questo tipo. Io occupo l’alloggio, e poi si vedrà.
Tante graduatorie sono così rimaste malinconicamente sulla carta, perché nel momento in cui dovevano essere concretamente materializzate, gli alloggi da assegnarsi risultavano già occupati.
Ma non dovrebbe essere così per quanto riguarda l’Onpi: gli alloggi indebitamente occupati sono stati fatti infatti sgombrare, e per diretta iniziativa dell’amministrazione comunale. L’operazione è stat infatti eseguita dai Vigili urbani con il supporto operativo della Polizia di Stato, e – come si legge in una nota di Palazzo di Città – “è stata condotta senza particolari problemi operativi.”
L’intervento di ristrutturazione dell’ex ONPI, costato circa 5 milioni di euro, è prossimo alla conclusione: gli 81 alloggi dovrebbero essere consegnati alla fine di aprile e, quindi, assegnati sulla base di un bando pubblico. È stata proprio la vice di Mongelli a ribadirlo, in una dichiarazione che  effettivamente lascia presagire che, a Palazzo di Città, c’è ormai un nuovo corso.
“Stamane (ieri, per chi legge, n.d.r.) è scattato l’ennesimo allarme sociale a cui abbiamo risposto ripristinando la legalità e, per quanto possibile, la serenità – afferma la vice sindaco, Lucia Lambresa – Principi e condotte che saranno rigorosamente osservati all’atto dell’assegnazione di queste stesse case. Quanto accaduto oggi, peraltro, sollecita l’Amministrazione a procedere con maggiore velocità sulla strada dell’attuazione degli accordi di programma che prevedono il trasferimento di case popolari e del completamento tecnico-procedurale del piano di housing sociale. La grave emergenza abitativa vissuta da centinaia di famiglie – conclude Lucia Lambresa – impone massima attenzione politica e costante impegno tecnico”.

Annunci
One Comment leave one →
  1. adiconsum foggia permalink
    30 gennaio 2010 12:55

    Constatiamo con piacere l’impegno del Vice-Sindaco Lucia Lambresa nell’ambito delle assegnazioni delle case popolari e la nuova presa di coscienza della grave emergenza abitativa, vissuta dalle famiglie più povere della nostra città.
    Le auguriamo di continuare a percorrere sino in fondo la strada intrapresa.
    Il Presidente dell’Adiconsum
    di Foggia
    Avv. Giuseppe Potenza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: