Skip to content

Vecchioni e Vendola a Manfredonia: ma che non siano soltanto canzoni e lustrini

30 gennaio 2010

Cerimonia per l’inaugurazione del LUC: ma la politica deve dare una risposta alta e forte all’assedio dei nuovi barbari che hanno colpito duro anche nella città sipontina, come a San Marco in Lamis

Domani pomeriggio, il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, e il cantautore Roberto Vecchioni inaugureranno il Laboratorio Urbano Culturale (L.U.C.) di Manfredonia.
Un appuntamento senza dubbio importante, che coincide con la riqualificazione dell’ex mercato ittico sul lungomare Nazario Sauro che verrà significativamente intitolata a Peppino Impastato, il conduttore radiofonico e giornalista ucciso dalla mafia.
Come annuncia l’amministrazione comunale, il centro “sarà il primo vero punto d’incontro dei giovani, un laboratorio artistico culturale dove potersi confrontare e pensare a costruire opportunità di impegno e di lavoro.” È l’augurio che sinceramente rivolgiamo a quanti animeranno faranno funzionare questa struttura.
La speranza che però sentiamo di dover esprimere è che la giornata inaugurale di domani non sia una festa e basta, ma che rappresenti un momento di riflessione vero sulla condizione giovanile in Capitanata, e sugli episodi di violenza, di prevaricazione, di bullismo che la stanno sconvolgendo.
Inaugurare contenitori culturali con tanto di lustrini quando si lasciano a se stessi i contenuti, la frazione delle coscienze, può essere un pericoloso errore.
“I nuovi barbari” abbiamo intitolato ieri il nostro articolo, in cui davamo notizia dell’ (ennesimo) episodio vandalico ai danni della scuola media De Carolis di San Marco in Lamis: in poche settimane, due volte allagata e una incendiata. La stessa città sipontina è stata tutt’altro che immune da episodi del genere, ed a farne le spese è stata proprio una struttura per molti versi analoga a quella che aprirà i battenti domani: l’aula di animazione alla lettura, uno dei fiori all’occhiello della Scuola elementare “Madre di Teresa di Calcutta”. Durante le festività natalizie, l’aula è stata trovata distrutta e ricolma di vetri, calcinacci e rottami metallici.
“Chi vive nella scuola – ha scritto subito dopo l’episodio il personale docente neon docente in un appello – sa quanto costa sul bilancio scolastico allestire aule attrezzate, in tempi di grandi economie. Più volte nel recente passato sono stati denunciati atti vandalici contro la stessa scuola. All’amministrazione comunale sono state chieste ripetutamente misure di protezione dell’edificio scolastico: sistema di video sorveglianza e una recinzione più efficiente per contrastare l’intrusione degli ignoti vandali. Spesso si è trattato di ragazzate; questa volta non è cosa di poco conto! Oggi si chiede a chi compete di intervenire con i fatti per evitare ulteriori incresciosi e pericolosi episodi.”
È più o meno lo stesso appello che il deputato Angelo Cera (Udc), originario di San Marco in Lamis, ha rivolto al governatore Nichi Vendola sollecitando un intervento urgente della giunta regionale pugliese perché metta a disposizione un ‘contributo straordinario per ripristinare l’agibilità della scuola media De Carolis di San Marco in Lamis devastata dall’incendio.
Il parlamentare chiede alla giunta regionale “di intervenire su questa bruttissima vicenda per ridare una sede ai ragazzi della scuola media di San Marco che altrimenti dovrebbero essere spostati in altri edifici'”.
Ecco perché vorremmo che assieme a quegli autentici inni di civiltà che sono le canzoni di Roberto Vecchioni ed al taglio del nastro che vedrà protagonista Vendola, dalla cerimonia di Manfredonia di domani giunga, dalla politica, un segnale alto e forte, una presa di coscienza di un problema che sta diventando sempre più grave, ma non sufficiente percepito.
Costruire nuovi contenitori è importante, ma lo è ancora di più riempirli di contenuti, svolgendo una seria opera di prevenzione e di aggregazione, educando le coscienze di quanti quei contenitori andranno ad utilizzarli.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: