Skip to content

Sondaggio elezione Puglia / Vendola in leggero vantaggio ma tiene bene Palese

6 febbraio 2010

Apertissima, la sfida elettorale pugliese che si celebrerà a fine marzo. Lo dice il primo sondaggio pubblicato all’indomani della definitiva messa a punto della griglia di partenza. A rendere difficile da prevedere l’esito è soprattutto il numero ancora molto elevato degli indecisi (25,3%).
Il sondaggio è stato realizzato da Crespi Ricerche per conto de Il Clandestino, ed attuato attraverso interviste telefoniche condotte su un campione rappresentativo di 800 pugliesi, contattati tra il 15 e il 18 gennaio scorsi.
Dal punto di vista dei candidati presidenti, è in leggero vantaggio il governatore uscente, Nichi Vendola. Alla domanda “Se ieri si fossero tenute le elezioni per eleggere il Presidente della Regione Puglia, Lei per quale tra i seguenti candidati avrebbe votato?”,  il 42% ha risposto Vendola, il 39% Palese e il 19% Poli Bortone.
L’altro quesito riguardava il voto alle liste.
I dati espressi in percentuale vedono le seguenti previsioni: PDL 39,5; La Destra 1,5; MPA 1,5; PD 20,5; IDV 8,5; PRC+PDCI 3,0; Sinistra Ecologia e Libertà 6,5; Lista Pannella Bonino 1,5; Verdi 1,0; Partito Socialista 1,0; UDC 9,5; Io Sud 6,0; Indecisi 25,3.
Il dato degli indecisi riguarda soprattutto il voto alle liste, ma non quello ai candidati presidenti, ma essendo piuttosto elevato, alla fine potrebbe influire anche nella corsa alla presidenza. Rispetto ai rispettivi partiti che li sottendono, Vendola conquista tutti i consensi attribuiti alle sue liste. Perde invece qualcosa Palese (che al momento è al di sotto perfino dei consensi potenziali del suo partito), a vantaggio della Poli Bortone, tre punti sopra i voti alle liste che la sostengono. Ma  – lo ribadiamo – la vera incognita è rappresentata dal numero ancora molto alto di indecisi.
L’impressione che si tratterà di una sfida all’ultimo voto, come già accadde cinque anni fa, è rafforzata dal fatto che la forbice che attualmente divide il governatore uscente dal suo sfidante è destinata ad attenuarsi, più che ad allargarsi. Palese è stato l’ultimo dei tre candidati a scendere ufficialmente in campo, e nei primi sondaggi ciò è leggermente penalizzante, rispetto a quello che sarà poi l’esito concreto del voto.
Un’altra sostanziale novità rispetto alle previsioni del sondaggio potrebbe giungere dalla griglia di partenza delle liste, che difficilmente sarà quella prospettata dai ricercatori dell’Istituto Crespi. L’altro giorno il consiglio regionale ha definitivamente chiuso il discorso su eventuali modifiche alla legge elettorale regionale, per cui si andrà alle urne con uno sbarramento consistente (il 4 per cento). Stando ai risultati, resterebbero fuori dal consiglio regionale almeno sei liste, che probabilmente cercheranno di comporre nuove aggregazioni.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: