Skip to content

Comune, il Pdci solleva il caso Lambresa: deve dimettersi

20 febbraio 2010

Mentre gli ex dipendenti delle cooperative protestano davanti al municipio alla prefettura

Prime grane, e grosse per Gianni Mongelli. Il siluro scagliatogli dal suo predecessore Orazio Ciliberti non ha trovato apprezzabili sponde nel partito dell’ex sindaco, ma a cavalcare la tigre c’è adesso il Pdci, ed una situazione sociale che va diventando di giorno in giorno sempre più difficile.
I lavoratori delle cooperative licenziati dopo il mancato rinnovo delle convenzioni con il comune protestano rumorosamente davanti al municipio e davanti alla prefettura. E va ricordato che proprio i licenziamenti sono stati alla base delle dure critiche rivolte da Ciliberti a Mongelli. A scendere in piazza sono state decine di lavoratori, ma il problema non riguarda soltanto il versante dei livelli occupazionali. Diversi servizi comunali corrono il rischio di non poter venire più erogati e diversi impianti corrono il rischio di venire chiusi, a causa del mancato rinnovo dei contratti. A protestare prima davanti al municipio e quindi davanti alla Prefettura un nutritissimo gruppo di lavoratori: 12 dipendenti della FC Multiservice (8 dei quali lavorano per la guardiania e la pulizia del santuario di Borgo Incoronata e 4 impiegati nella pulizia del campo Croci Nord, che rischia di chiudere i battenti); quindi 60 ex dipendenti della cooperativa Fiore, che lavoravano grazie ad un appalto di Amica, alla raccolta di rifiuti solidi urbani, licenziati dal 31 gennaio.
Insomma una situazione che sta diventando difficile per il sindaco, chiamato adesso a coniugare la necessità di risanamento del bilancio comunale consuma crescente tensione sociale.
Ed è sintomatico che le prime critiche politiche giungano a Mongelli dai comunisti italiani, che nella precedente consiliatura comunale hanno svolto spesso la funzione di “coscienza critica”della maggioranza.
“Le difficoltà che incontra la giunta Mongelli – scrive in una nota diffusa alla stampa il segretario cittadino, Luigi Sereno – riguardano soprattutto l’incapacità ad attuare il programma elettorale sia nella tutela dei diritti dei cittadini che per l’incapacità di guardare alto. E’ comodo oggi scaricare le responsabilità sulla passata giunta Ciliberti dopo averla difesa se non addirittura esaltata.”
I comunisti italiani criticano alcune scelte operate dall’amministrazione Mongelli, come l’aumento degli organici (deciso – sostengono – senza che si fossero verificati i carichi di lavoro e le reali necessità delle singole strutture oltre che l’efficienza dei servizi comunali”.
Per quanto riguarda i lavoratori (licenziati) impiegati in precedenza nei servizi di guardia e custodia degli immobili comunali, Sireno scrive: “La storia è lunga. Il consiglio comunale va impegnato in una ampio dibattito sulla necessità, ormai non più rinviabile, di procedere – d’intesa con la Regione – ad un progetto di rientro nell’ambito comunale sia del servizio che del personale.”
Ma un autentico siluro nei confronti della maggioranza comunale, i comunisti italiani lo lanciano evocando il caso Lambresa, ed apparentandolo a quello del vicino Palzzo Dogana: “Mongelli – conclude Sereno – ha un problema politico da risolvere, e anche presto. La candidatura regionale della vice sindaco Lambresa nelle liste del centro destra è politicamente incompatibile. A Palazzo Dogana il presidente Pepe ha dovuto ritirare le deleghe agli assessori indicati dall’Udc. Altrettanto deve fare Mongelli con la Lambresa.”
Un cerino gettato sulla benzina accesa, che minaccia di arroventare il clima politico a Palazzo di Città.

Annunci
One Comment leave one →
  1. 20 febbraio 2010 21:05

    Continuo a sostenere che chi ha ricevuto legittimamente il mandato dagli elettori ha il dovere, nei confronti dei cittadini, di portarlo a termine per essere rivalutato a fine legislatura. Ricandidarsi per un’altra competizione a distanza di un anno è una arroganza politica che coinvolge tutti gli schieramenti: fate nascere nuove figure ed impegnatevi a rispettare il patto con gli elettori

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: