Skip to content

Muoiono folgorati a Foggia padre e figlio

21 febbraio 2010

Sono stati molto probbilmente folgorati dal contatto con un cavo dell’alta tensione, mentre cercavano di sistemare una centralica elettrica alla quale si erano abusivamente collegati. Hanno perso così la vita due rumeni che vivevano in un casolare abbandonato nelle campagne foggiane nei pressi di Borgo Cervaro, assieme ad altri parenti.

L’ennesima tragedia della povertà ha visto vittime Stoica Danut di 47 anni e suo figlio Ovidiu, di 24. I due si trovavano nella serata di sabato nel casolare, assieme alla loro famiglia quando si è interrotta la corrente che, stando a quanto avrebbero accertatogli inquirenti, si procuravano da una centralina vicina, alla quale si erano abusivamente allacciati. I due rumeni sono quindi usciti per cercare di riparare il guasto, ma quando sono giunti alla centralina devono aver toccato un cavo dell’alta tensione, rimanendo folgorati istantaneamente. A dare l’allarme è stato il cognato di Stoica Danut, attirato dalle grida di dolore.

I due sono stati prelevati da un’autoambulanza del 118 e trasportati agli Ospedali Riuniti di Foggia, dove sono però giunti già cadaveri.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: