Skip to content

Foggia dove tutti si fanno i loro affari, ma anche… Foggia che vuol contare e partecipare

22 febbraio 2010

Sulla questione della Pinacoteca900 il Comune ha perduto una buona occasione per cercare una soluzione condivisa.

Sulla questione della eventuale allocazione dell’Urp comunale nella Pinacoteca realizzata nell’ex mercato Ferrante Aporti non siamo pregiudizialmente contrari alla scelta del Comune. Il punto che ci preme sottolineare è un altro. Ed è quello che riguarda il modo con cui certe decisioni vengono maturate e poi applicate.
Pubblichiamo, in altra parte del giornale, i risultati del sondaggio promosso dal Quotidiano di Foggia e dal suo blog sul “gradimento” dei foggiani rispetto alla decisione assunta da Palazzo di città. Quel che meraviglia non è tanto il dato numerico che vede quasi un plebiscito a favore del mantenimento della pinacoteca “integrale”. L’aspetto più interessante è la ricchezza del dibattito, l’evidente voglia dei cittadini di partecipare, di esprimersi sulle questioni che riguardano la vita cittadina.
Viene spontanea la domanda: non poteva l’amministrazione comunale, prima di decidere la collocazione dell’Uro, sentire in qualche modo i cittadini maggiormente interessati, come, per esempio, gli artisti che avevano festeggiato l’inaugurazione della pinacoteca come l’inizio di un nuovo corso, o i cittadini residenti in zona?
La morale che si ricava dalla vicenda è quella che abbiamo già evidenziato quando, qualche settimana fa, abbiamo lanciato l’idea di una fondazione per la cultura, verificando il ritardo delle politiche culturali nella nostra città e l’assenza di politiche per i contenitori culturali cittadini.
Foggia, ed i foggiani vogliono partecipare. Vogliono dire la loro. E pensiamo che l’amministrazione abbia tutto l’interesse a confrontarsi con la città, soprattutto alla vigilia di scelte difficili, come quelle che riguarderanno le strategie per affrontare la crisi in cui si dibattono le finanze comunali.
Gianni Mongelli dovrebbe cogliere al volo questa opportunità, tanto più che già in altre circostanze ha dato prova di saper ascoltare le istanze della gente.
E riteniamo che in questa direzione dovrebbero “remare” anche gli altri organi di informazione. Da qualche mese, il nostro giornale si è aperto ad un confronto costante con i suoi lettori. Prima con il blog, quindi con una costante presenza su Facebook, ogni giorno ascoltiamo i lettori, i loro sfoghi, le loro proposte, i loro suggerimenti, qualche volta anche la loro indignazione.
E tutti i giorni constatiamo, tocchiamo con mano, quest’ansia di partecipazione della città reale, cogliamo l’immagine e l’essenza di una città viva, vivace. Ci rendiamo conto dell’infondatezza di quel luogo comune che vuole che Foggia sia una città intorpidita.
È forse vero che, co,me ha recentemente sottolineato e stigmatizzato il Questore, la nostra è una città in cui le persone sono eccessivamente aduse a “farsi i fatti loro” senza preoccuparsi dei problemi della comunità. È anche vero che certi spettacoli che quotidianamente abbiamo sotto gli occhi – la sporcizia dell’abitato, il vandalismo quotidiano – dicono che il senso civico è prossimo allo zero.
Ma ci sono sintomi di risveglio civile che vanno colti, incoraggiati. Questo desiderio di “prendere parte” è vivo soprattutto nel mondo della cultura, che è poi quello che fa registrare anche la partecipazione più intensa della società civile, dell’associazionismo, altro prezioso antidoto verso la disgregazione ed il degrado.
Ecco perché non sarebbe stato male se Palazzo di città si fosse sforzato di condividere un podi più questa scelta di allocare l’Urp presso i locali della pinacoteca, scelta che ha fatto tanto discutere ed perfino arrabbiare tanti nostri lettori.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: