Skip to content

Mongelli contro Ciliberti: irresponsabile chi parla di “macelleria sociale”

1 marzo 2010

Non più soltanto “discontinuo”, Gianni Mongelli. Il primo cittadino sta ormai imparando l’arte della politica, e così, se da un lato si fidente, dall’altro contrattacca, manda messaggi, e lancia un’idea interessante, chiamando tutti attorno al capezzale del grande malato che è l’amministrazione comunale di Foggia: il governo centrale, quello regionale,e perfino la provincia, che devono “collaborare alla soluzione dei problemi sociali di cui il Comune si è fatto carico in questi anni, sostenendo il peso di una platea enorme di soggetti svantaggiati”.
Un colpo al cerchio, l’altro alla botte: la chiamata in causa degli altri soggetti istituzionali è in sostanza anche una chiamata di correo: come a dire che la drammatica situazione finanziaria in cui versa il Comune è dovuta da un lato al peso della platea sociale di cui l’amministrazione si è fatta carico, ma dall’altro anche alle responsabilità politiche di quanti hanno permesso che questa pesante nuvola s’addensasse sul cielo di Palazzo di Città, ovvero il centrodestra, che ha governato in municipio fino all’altro ieri, ed il centrosinistra.
Poi Mongelli perfeziona  la sua idea: “Non chiediamo contributi a fondo perduto; ma sostegno ai nostri progetti, concreti e credibili, di inclusione sociale e di stabilizzazione reale dei posti di lavoro nel settore dei servizi pubblici locali”.
Mongelli poi risponde a Ciliberti e a quanti altri avevano accusato il Comune di fare “macelleria sociale”, dopo che l’amministrazione è stata costretto a non rinnovare alcuni appalti, che hanno comportato il licenziamento dei dipendenti della cooperative che vi erano impiegati.
Il primo cittadino va giù pesante, accusando nemmeno tanto velatamente quanti hanno mosso sollevato queste polemiche di irresponsabilità: “è un’accusa che respingo istituzionalmente, politicamente e personalmente; sono affermazioni che rischiano di spostare il confronto dal piano amministrativo a quello dell’ordine pubblico”.
Mongelli risponde indirettamente a Ciliberti anche in termini politici. Il suo predecessore aveva chiesto al Partito Democratico una presa di posizione con cui il Pd prendesse le distanze dall’operato di Mongelli e della sua Giunta.  Ma il sindaco non ci sta, ed annuncia di aver ottenuto, su questo delicato tema e sulla strategia attivata per la sua soluzione, “il pieno e convinto sostegno dei gruppi consiliari di maggioranza e dei partiti che hanno sostenuto la mia candidatura e la mia elezione: tutti i consiglieri e i dirigenti hanno sposato il principio della corresponsabilità. Un sostegno che ha rafforzato il mio convincimento a procedere in direzione del rilancio dell’attività amministrativa al servizio dello sviluppo della nostra città potendo contare sul supporto delle altre istituzioni e l’auspicabile contributo delle forze politiche di minoranza in Consiglio comunale”.
Il richiamo alla minoranza è particolarmente significativo: da un lato Mongelli si è convinto che il risanamento finanziario di Palazzo di Città deve passare per una strategia condivisa, così come del resto proprio il Pdl suggeriva; dall’altro, il sindaco è probabilmente deciso a giocare la carta della corresponsabilità, potendo essere in definitiva il solo a chiamarsi fuori dai disastro finanziario che incombe sul Comune. A spendere ed a spandere sono stati i suoi predecessori: per riprendere il cammino virtuoso verso il risanamento è per questo necessario l’apporto di tutti.
Annunci
One Comment leave one →
  1. Laricchiuta Rocco permalink
    1 marzo 2010 23:06

    Se Ciliberti avesse taciuto avrebbe incominciato ad acquistare crediti, ma dopo le sue dichiarazioni ha esaltato la mia opposizione nei cinque anni che “lui” con “loro” hanno gestito in modo maldestro le sorti di questa città ferita e declassata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: