Skip to content

Affissioni selvagge, trionfo dell’illegalità

9 marzo 2010

La campagna elettorale non decolla, mantiene un profilo bassi. Il problema è che i candidati sembrano più occupati ad andare a caccia dei voti di preferenza che non a promuovere discussioni, a confrontarsi sul da farsi perché il ruolo di Foggia all’interno della Regione Puglia possa essere valorizzato.
La corsa sfrenata ai voti di preferenza porta come amaro pendant l’assalto a muri, pensiline, cabine telefoniche: tutto fa brodo pur di affiggere manifesti abusivi. I Come la nostra fotocronaca documenta, tra ile più gettonate sono le paline che dovrebbero servire all’affissione di manifesti formato 100x 140. Utilizzandole per le affissioni abusive, i candidati fanno un doppio danno, una volta perché violano le regole che disciplinano la campagna elettorale, l’altra perché scoraggiano le aziende che si servono normalmente di quegli spazi, ad investire in pubblicità murale in questo periodo, sottraendo preziose risorse alle casse comunali.
Abbiamo chiesto ai nostri lettori di segnalarci i candidati che affiggono i manifesti abusivamente, e le risposte non si sono fatte attendere, anche se la disillusione che serpeggia da quanti sono intervenuti è evidente, ed assieme ad essa una crescente disitima dei politici e della polemica. Gli “imbrattino” non si rendono conto che per ogni voto di preferenza che conquistano in più (ammesso che le affissioni selvaggi ed abusive siano veramente utili) ne fanno perdere due o tre, alimentando le file degli astensionisti.
Esemplare in questo senso il commento di Alfonso Di Giovanni: “Ormai le campagne elettorali servono soltanto a consumare risorse, produrre rifiuti, insozzare l’ambiente! e tutto per di più inutilmente.”
La prende invece con filosofia Aldo Bonante, uno che di politica se ne intende, perché a suo tempo è stato un apprezzato assessore comunale: “a che serve? poi ci sarà la solita sanatoria.”
Chi invece non si arrende è Marianna Onorato, promotrice del gruppo Facebook che chiede la sistemazione della viabilità nel Subappennino: “Pungolare serve sempre. Bravi!!”
Di diversi tenore la segnalazione dell’associazione Codici Foggia (che abbiamo già pubblicato sul Quotidiano, ma che adesso arricchiamo con l’opportuna documentazione fotografica) che lamenta (giustamente) le scelte infelici di ubicazione degli impianti effettuato dal Comune di Foggia: “In città sono ubicati, – si legge in un messaggio depositato sulla nostra bacheca Facebook – su diversi marciapiedi, dei pannelli movibili e temporanei per uso elettorale. Tali pannelli purtroppo invadono, alle volte (vedi ad esempio le zone di Viale Europa, Viale Francia, Via G.Rosati), interamente il percorso pedonale, precludendo al cittadino di poterne far uso ed esponendolo, di conseguenza, al pericolo stradale. Questa cosa riteniamo non sia lecita. Invitiamo, pertanto, le autorità locali preposte, alla rimozione dei pannelli in questione dai punti in cui la loro ubicazione preclude effettivamente il passaggio pedonale. Invitiamo tutti i cittadini a segnalarci i disguidi sofferti a causa di tali pannelli.” Chi desiderasse effettuare la segnalazione sul farlo a: Codici Foggia, Via Marinaccio 4/d, tel.fax 0881.610363, e-mail: codici.foggia@codici.org.

Annunci
One Comment leave one →
  1. Lucio Giordani permalink
    11 marzo 2010 18:19

    Gentilissimi Signori, se dovete proprio dire la Vostra mettendo appunto in risalto chi imbratta muri,cabine e quant’altro ci sia da imbrattare e’ opportuno, giusto, doveroso e corretto citare tutti quelli che effettivamente imbrattano e non solo alcuni di essi, altrimenti mi dispiace dirlo peccate di parzialita’, oppure siete di parte in quanto li dovete citare tutti indistintamente almeno i casi piu’ eclatanti di cui non mi vergogno a fare i nomi;
    Lucio Tarquinio,
    Sergio Clemente,
    Franco Landella,
    Paolo Agostinacchio,
    Antonello Florio ecc..
    questi sono i piu’ eccellenti imbrattatori e se ne volete la prova sono disposto a mandarvi centinaia di foto.
    Mi piacerebbe che metteste in risalto questi nomi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: