Skip to content

Tangenti: arrestato un imprenditore edile foggiano

15 marzo 2010

Con l’accusa di corruzione aggravata per atto contrario ai doveri d’ufficio, concorso in falso e truffa aggravata ai danni dello Stato è finito in carcere un imprenditore foggiano di 56 anni, G.P. L’uomo è coinvolto in una vicenda di appalti pubblici nella zona di Pescara, dove stava realizzando una palazzina nell’area ospedaliera. Nell’inchiesta sono coinvolte altre quattro persone, tra cui un funzionario dell’asl abruzzese.

Le  misure cautelari sono state emesse dal gip del Tribunale di Pescara, Guido Campli, su richiesta del pm Gennaro Varone. La vicenda riguarda i lavori di ristrutturazione e messa a norma del reparto materno infantile dell’ospedale di Pescara. L’indagine era stata avviata a fine ottobre dopo la denuncia di un imprenditore che aveva segnalato gravi irregolarità nella gestione dell’appalto. Oltre agli arresti  sono state eseguite anche delle perquisizioni presso la direzione della Asl di Pescara.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: