Skip to content

L’aeroporto foggiano ha pari dignità con Bari e Brindisi

14 aprile 2010

Fa discutere, e parecchio, i nostri amici di Facebook, l’articolo del Quotidiano di Foggia sulle strane teorie del governatore regionale pugliese, a proposito dell’aeroporto di Foggia. Secondo Nichi Vendola, “non si possono clonare i voli degli stessi aeroporti pugliesi” e, perciò, “il Gino Lisa deve guardare ai Balcani come punto dell’Italia centro-meridionale verso l’Est Europa”.
Nel nostro articolo avevamo riportato ampi stralci di una nota diffusa dal blog dell’aeroporto foggiano (www.ginolisa.it) in risposta alla presa di posizione del presidente, in cui, tra l’altro si legge: “perché questo discorso di ’sistema’ e di ‘clonaggio’ dei voli viene fatto solo per Foggia? Diamo uno sguardo (al 25.03.2010) ai voli in partenza dall’aeroporto di Bari e di Brindisi, non crede che ci siano già abbastanza ‘cloni’ tra gli altri due scali pugliesi? …e poi, se bisogna evitare i cloni, come mai si è appositamente acquistato un nuovo elicottero per i collegamenti tra Bari e le Isole Tremiti, se esistono già dall’Aeroporto di Foggia, ovvero dove è giusto che ci siano? Sembra quasi che il discorso valga solo in un senso…”
Che quella aeroportuale sia una questione che scotta lo dimostrano i numerosi commenti dei nostri lettori. Si dichiara d’accordo con le tesi sostenute da http://www.ginolisa.it, Codici Delegazione di Foggia, mentre Alfonso Di Giovanni sostiene: “Non mi stancherò mai di ripeterlo: basta Puglia, qui è Capitanata, ossia una realtà totalmente diversa da quella alla quale siamo stati ingiustamente ed impropriamente legati nel lontano 1946 e non è solo una questione di nomi geografici.”
Jerry Bernardo e Alfonso Di Giovanni ne approfittano per rilanciare un antico progetto: la Moldaunia (consistente nell’accorpamento della Capitanata alla Regione Molise).
Articolato il commento di Luigi Pascarelli che scrive: “Da quello che leggo nell’articolo, non posso che appoggiare la linea dei redattori del blog dell’aeroporto foggiano. Comunque, il messaggio è molto chiaro; non é la prima volta presidente che la linea espressa è filo barese, come al solito…. nonostante i notevoli sforzi degli addetti ai lavori dello scalo cittadino e nonostante gli ottimi risultati raggiunti in termini di flusso passeggeri dobbiamo essere ancora una volta spettatori inermi di fronte a queste assurde affermazioni. Il territorio di Capitanata è un aeroporto naturale, la storia recente lo dimostra, se pensiamo ai quattro aeroporti militari ossia: Amendola, Filiasi, Tortorella e Gino Lisa, quest’ultimo anche scuola allievi aviatori, e i numerosi campi da volo in tutta la Capitanata. Queste notizie si possono apprendere su internet e sui libri di storia, é nonostante ciò ancora una volta la volontà di non fare sistema ma di pensare solamente all’economia barese. Da tutto questo mi sorge una domanda spontanea: “Ma i nostri rappresentanti cosa dicono?” beh… mi piacerebbe saperlo. La soluzione per far si che la Capitanata risorga è la scissione definitiva dalla Regione Puglia, annettere il Molise e magari proporre ai confinanti di Campania e Basilicata di far parte della nuova Regione. Bisogna fare in modo che i baresi non contino sulle decisioni di casa nostra, soltanto noi possiamo tenere a cuore la nostra terra, la nostra gente…. credo fermamente che dobbiamo osare di più, dobbiamo rendere l’impossibile possibile.”
Critiche nei confronti della posizione assunta da Vendola vengono espresse anche da Nicola Giardinelli che scrive: “è incredibile, non ho parole, e non parliamo dell’aeroporto di borgo Mezzanone, che è diventato un luogo per rifugiati extracomunitari, un aeroporto la cui pista ha 3 km di lunghezza e su cui potrebbero atterrare perfino i Boeing 777. In Capitanata ci sono tre aeroporti: Amendola, Lisa e Mezzanone, roba da fare invidia alle altre città d’Italia e invece…”

Annunci
One Comment leave one →
  1. Leonardo La Nave permalink
    15 aprile 2010 10:18

    Caro Governatore Nichi, sono un suo convinto sostenitore e pongo in Lei lumi di speranza per il futuro della ” Nostra Puglia”. È una vita che spero di viaggiare con qualche conforto in più ma… dopo 45 anni di lontananza e di viaggi “forzati” i miei spostamenti da Berna-Foggia si aggirano sempre intorno alle 20 ore di viaggio quando tutto procede bene. Dico tutto questo con grande rammarico e profonda amarezza perchè sono sempre fiero di essere Pugliese o meglio faetano. Continuo a sperare in un cambiamento che abbia presto a venire, ma di speranze non voglio morire!! Leonardo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: