Skip to content

Montaguto vuole venire in Puglia

14 aprile 2010

Mentre alla Regione scoppia la polemica sulla primogenitura delle iniziative per la frana, la Campania è rimasta del tutto in silenzio

Nella riunione del Consiglio dei ministri di venerdì prossimo, il Governo dovrebbe pronunciarsi sulla dichiarazione d’emergenza per la frana di Montaguto (una frana, vale la pena ricordarlo le cui prime notizie risalgono addirittura a due secoli fa, e che negli ultimi quattro anni ha ripreso a muoversi in maniera preoccupante, determinando l’interruzione del traffico sulla strada statale 90 delle Puglie). Rocco Palese, nel sottolineare che il merito della cosa va al ministro Raffaele Fitto, se la prende con l’assessore regionale alle Opere Pubbliche, Fabiano Amati, che aveva minacciato di incatenarsi ai cancelli di Palazzo Chigi se l’esecutivo non avesse preso in esame la questione.
Peccato che le cose non stiano proprio così. La “pratica” sembrava dovesse arrivare sul tavolo del Governo già da tempo, grazie ai buoni uffici del sottosegretario Letta, che sta seguendo personalmente la vicenda. In particolare, l’argomento (la notizia è stata pubblicata tra l’altro dall’edizione campana del Corriere del Mezzogiorno) doveva approdare sul tavolo del governo il 31 marzo, subito dopo la conclusione della campagna elettorale. Ma non se ne fece niente.
“Tanto tuonò che non piovve. – scriveva il Quotidiano di Foggia il 3 aprile scorso -. Il Governo ha soprasseduto a decidere sulla frana che ormai da settimane ha interrotto il traffico ferroviario e stradale tra la Puglia e la Campania. La decisione – che doveva essere urgente e rapida – era attesa nella seduta del Consiglio dei ministri di mercoledì scorso, ma non se n’è fatto niente, e dunque si allungano i tempi per il ripristino dei collegamenti.”
Su una cosa, però, si può convenire  con Palese: nella gara dei ritardi e del pressappochismo, è difficile fare meglio (anzi peggio) della Regione Campania. Noi siamo stati piuttosto critici nei confronti della Regione Puglia per il ritardo con cui ha affrontato la questione. Ma, almeno l’ha affrontata. Leggendo invece il documentato portale Montaguto.com che sta seguendo la vicenda tutti i giorni, la Regione Campania non ha fatto neanche questo. Lo scrive il direttore del portale, Michele Pilla, nell’editoriale del 12 aprile, dando notizia che “Montaguto.com ha chiesto ufficialmente un incontro al presidente della Puglia Nichi Vendola.” “La Regione Puglia ha deciso di farsi avanti. Le problematiche connesse alla frana hanno investito direttamente anche il tacco dello stivale, ma evidentemente i nostri “vicini di casa” hanno ritenuto fondamentale fare qualcosa per risolvere il problema. E visto che la Regione Campania, in cinque anni, non ha mai mosso un dito, siamo rimasti piacevolmente colpiti dalla decisione del Governatore di Puglia.”
Pilla ha scritto anche una lettera particolarmente significativa. E non manca chi, in Irpinia, comincia a pensare seriamente di abbandonare la Campania e chiedere l’annessione alla Puglia. Tra questi l’ex sindaco di Montaguto, Marcello Zecchino, e  i Verdi della Valle del Cervaro.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: