Skip to content

Sgomberati capannoni occupati abusivamente: 10 arresti, 30 denunce

15 aprile 2010

Era una volta il tempio dell’agricoltura foggiana, ma da diversi mesi  era stato occupato abusivamente da numerosi extracomunitari, con seri rischi anche dal punto di vista igienico sanitario, dal momento che i capannoni, oltre che offrire un tetto agli homeless, si erano progressivamente trasformati anche in una discarica. All’alba di questa mattina sono scattate le operazioni di sgombero e di bonifica, effettuate dagli agenti della Polizia di Stato con il supporto dei Carabinieri e di personale medico dell’Azienda Sanitaria locale. L’insediamento abusivo ospitava 40 persone senza tetto, sia comunitarie che extracomunitarie. Dieci di loro sono finite in manette perché non avevano ottemperato  all’ordine del Questore di lasciare il territorio italiano.
Si tratta prevalentemente di emigrati marocchini, senegalesi, egiziani e camerunesi, denunciati tra le altre cose, per false dichiarazioni sulla propria identità.
I rappresentanti delle forze dell’ordine ed i sanitari che hanno fatto irruzione nel capannone hanno rilevato pessime condizioni igieniche.
Gli stranieri avevano abusivamente occupato le strutture dell’ex Consorzio Agrario, di per se stesse fatiscenti e degradate, vivendo in condizioni di profondo degrado. I capannoni e i depositi erano privi di bagni, ed erano divenuti anche rifugio per animali randagi con il rischio, per gli stranieri di contrarre malattie altamente infettive. Ora i proprietari della struttura dovranno provvedere alla bonifica dei capannoni ed alla loro messa in sicurezza per impedire il ripetersi di occupazioni abusive.
Si è detto dei dieci arrestati. Gli altri 30 extracomunitari che avevano trovato rifugio in viale Fortore sono stati denunciati perché trovati non in regola con il permesso di soggiorni e per fornito alle forze di polizia false dichiarazioni sulla propria identità. Un’altra amara vicenda di degrado e di emarginazione che si consuma nel capoluogo dauno.
Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: