Skip to content

La stangata degli asili nido a Foggia: le rette aumentano del 150%

26 aprile 2010

Il collega Davide Grittani ci scrive, com’egli stesso puntualizza, “unicamente in qualità di genitore” per protestare contro il pesante aumento delle rette dei bambini che frequentano il nido comunale, e quelli convenzionati.
“Come saprete – si legge nella lettera –  il Comune di Foggia ha varato una manovra destinata a disintegrare i nuclei familiari, portando il costo degli asili nido da 238 a 600 euro mensili. Sul libro paga del Comune di Foggia giacciono senza macchia e senza peccato 400 collaboratori a vario titolo e a varia inutilità, inoltre l’ufficio stampa di una modesta città di 156mila abitanti è affidato a 4 persone (una ogni 39mila abitanti). Il laboratorio strategico di Capitanata 2020 riesce a intuire – come cazzo farà mai? – cioè che sarà di mio figlio tra 10 anni ma non riesce ad assicurarmi i servizi basici di domani mattina.”
“Eppure – aggiunge Grittani – il taglio che ritengono più opportuno, queste “menti” del Comune, è quello che ricade sui pilastri della società civile: i bambini. Ho personalmente informato Sandro Veronesi (tra i più prestigiosi autori italiani e padre di quattro bambini) dell’aumento più arrogante e ingiustificato d’Italia, gli ho inviato tutti i documenti necessari affinché ne scriva da par suo sulle pagine nazionali di Repubblica.”
Grittani annuncia anche che insieme alla direzione di una associazione di consumatori e a una delegazione di genitori presenterà una denuncia per abuso di ufficio nei confronti del sindaco Gianni Mongelli, “perché – si legge ancora nella lettera – queste “menti” non si sono nemmeno rese conto che un qualsiasi servizio sociale convenzionato col pubblico se aumentato di una percentuale superiore al 20% (l’aumento di Foggia supera il 150%) è passibile di denuncia.”
“Qui – conclude il giornalista – non è in ballo egoisticamente e strumentalmente solo l’eventuale futuro dei miei figli… ma il senso stesso di questa città. Se vale ancora la pena tenerla aperta oppure se – come predico da anni – rottamarla presso qualche concessionaria di pietà. La petizione allegata qui di seguito è stata già firmata da oltre 80 genitori foggiani, si trova presso tutti i gestori degli asili nido e presso tutte le associazioni di categoria della città: insomma è destinata a chi – anche non essendo genitore – ogni tanto si ricorda che la differenza tra giornalisti e rivenditori di biciclette la marca solo la capacità di indignarsi.”

Annunci
2 commenti leave one →
  1. 27 aprile 2010 09:26

    E’ una questione, quella dell’aumento della retta degli asili nido a Foggia, denunciata anche dal giornalista Davide Grittani, sulla quale Codici Foggia – Centro per i diritti del cittadino – come associazione dei consumatori intende chiedere delucidazioni direttamente al Sindaco.
    Verrà pertanto valutata ogni ulteriore azione legale nel caso sussistano, effettivamente così come paventato da tali denunce sociali, delle palesi violazioni di legge.
    Avv. Maurizio Antonio Gargiulo, Responsabile dello Sportello Codici Foggia.

  2. matteo aldo russo permalink
    3 agosto 2010 11:03

    Sono pienamente daccordo con l’articolo del Sig Grittani, una retta di 600 Euro per la scuola dell’infanzia impedisce di fatto l’accesso al sistema educativo che è uno dei pilastri di una società civile..!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: