Skip to content

Vertenza Aeroporti di Puglia / Adiconsum e Codici Foggia a fianco al Quotidiano di Foggia

17 giugno 2010

Raccoglie consensi, anche molto qualificati, la durissima protesta promossa dal nostra giornale che ha “sbugiardato” i vertici di Aeroporti di Puglia che hanno praticamente taciuto l’exploit dell’aeroporto Gino Lisa di Foggia (migliore performance per quanto riguarda la crescita dei voli e dei passeggeri nel 2009) limitandosi a pubblicare solo le statistiche dei primi mesi del 2010, favorevole a Bari Palese e all’aeroporto di Brindisi.
Una levata d’ingegno che ha mostrato una volta di più quanto effettivamente la società aeroportuale regionale tenga a quello che dovrebbe essere un “suo” aeroporto, ma che lascia invece abbandonato a se stesso, alle sue sorti.
Con alcuni post pubblicati a commento della nota su Facebook in cui riportavamo il nostro articolo, hanno fatto sapere della loro disponibilità a scendere in campo a fianco alle sorti dell’aeroporto foggiano l’associazione di consumatori Adiconsum Foggia e l’associazione Codici delegazione di Foggia. Poche righe, ma particolarmente ricche di significato: “vergogna, l’Adiconsum non ci sta. Bisognerebbe organizzare una protesta che coinvolga tutti. Noi siamo pronti.”
Dello stesso tenore la presa di posizione di Codici delegazione di Foggia, che ha scritto: “come sempre presenti nella lotta …. noi con voi.”
Si arrabbia sul blog del Quotidiano anche Gian Mario, che scrive: “Il nostro Gino Lisa è l’esempio più chiaro ed esplicativo della devastante ed umiliante azione di soppressione  della regione Bari nei confronti della Capitanata.”
A tanta mobilitazione non fa però riscontro, e spiace dirlo, una corrispondente sensibilità del mondo della politica, che negli ultimi tempi ha peraltro dimostrato di essere particolarmente sensibile ai problemi ed alle prospettive dell’aeroporto Lisa di Foggia.
In gioco qui non c’è ovviamente soltanto il comunicato stampa con cui Aeroporti di Puglia ha ignorato il brillante risultato ottenuto dal Lisa (e che era stato diffusamente riportato anche dall’Ansa). In ballo non c’è questo o quel fiore all’occhiello mediatico, ma ben altro: qui si discute della funzione dello scalo aeroportuale foggiano in uno scacchiere regionale complesso. La Puglia settentrionale avrebbe bisogno come il pane di uno scalo aeroportuale in grado di ospitare il traffico dei voli charter turistici. In passato si è fatto riferimento ad ipotesi come l’utilizzazione della pista di Amendola o della realizzazione di un nuovo aeroporto, sul Gargano.
Adesso che attorno al Lisa si sono trovate tante positive convergenze, sembra davvero un delitto che le sue prospettive di rilancio debbano essere affidate ad un organismo che tanto poco ha mostrato di credere nell’aeroporto foggiano.
È per questo che la politica non può chiamarsi fuori.

Annunci
One Comment leave one →
  1. 19 giugno 2010 15:52

    Il Comitato Gino Lisa è con voi. A breve vi contatteremo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: