Skip to content

Mozzarelle blu anche a Foggia / Ma l’agenzia per la sicurezza alimentare non c’è…

25 giugno 2010

L’episodio è una conferma ineludibile che l’authority per la sicurezza alimentare è necessaria

Signor presidente del consiglio, signori ministri della Salute e dell’Agricoltura, avete visto che l’agenzia nazionale per la sicurezza alimentare è indispensabile, in Italia? Il caso delle mozzarelle tedesche mutanti (nel senso che mutano colore) è approdato anche nel capoluogo dauno, che – se le cose fossero andate in un certo modo – avrebbe dovuto essere il presidio nazionale della sicurezza alimentare, l’interfaccia italiana dell’Efsa, l’agenzia europea, che ha sede a Parma.
E invece niente di tutto questo, per le ragioni note ed arcinote. Il governo ha, almeno fino a questo momento, soppresso l’agenzia nazionale che era prevista a Foggia, inserendola tra gli enti inutili, senza aver neanche emanato i decreti attuativi. Manco a dirlo, è stato soppresso anche il modesto finanziamento (6,5 milioni di euro per il primo triennio) previsto per il funzionamento.
Proprio il caso delle mozzarelle tedesche conferma invece la necessità, in un mercato ormai senza confini qual è divenuto quello comunitario, di una istituzione che possa monitorare seriamente il territorio nazionale, non facendolo trovare impreparato di fronte ad episodi come quello di cui stiamo parlando.
Nella fattispecie, è proprio il caso di dire che al danno si aggiunge la beffa. Infatti non soltanto il capoluogo dauno non ha ancora ottenuto l’authority tanto attesa (le speranze, come si sa, sono adesso appese ad un emendamento della manovra finanziaria che dovrebbe sancire l’inapplicabilità della norma “taglia enti” a quegli enti che non sono mai stati resi operativi), ma adesso paga le conseguenza di una sicurezza alimentare improvvisata, che va avanti alla carlona.
Per fortuna che da qualche mese il capoluogo dauno dispone di un reparto del nucleo antisofisticazione dei Carabinieri, ieri prontamente intervenuto alla prima segnalazione della presenza della mozzarella sospetta nel capoluogo dauno.
Il rinvenimento è stato effettuato Borgo la Rocca, una frazione situata a pochi chilometri da Foggia. Ma si teme che altre confezioni del latticino possano essere state vendute.
Ad accorgersi dell’alimento sospetto è stata una casalinga della borgata, che aveva acquistato il prodotto sabato scorso in un discount in via San Severo. Solo martedì ha però aperto la confezione che conteneva due pezzi, ed almeno sulle prime non dava alcuna traccia di essere avariata. La prima mozzarella della confezione è stato consumato immediatamente dopo l’apertura, l’altra invece è stata lasciato in frigo fino al giorno successivo.
L’altro giorno la piacevole scoperta. Al momento di portare in tavola l’altra mozzarella, la donna si è accorta che il latticino aveva cambiato colore.
La mozzarella della marca “Malga Paradiso” non dà cattivo odore e la data di scadenza riporta il 13 Luglio 2010. Sulla confezione del prodotto caseario è specificata la provenienza tedesca, esattamente uno stabilimento bavarese.
A casa della donna si sono recati i carabinieri dei Nas – Nucleo Antisofisticazione di Foggia che hanno sequestrato la mozzarella incriminata. Successivamente i militari si sono recati anche nel discount dove la casalinga aveva acquistato la confezione di latticini e lì ne hanno sequestrate ben 400. Va detto che il sequestro effettuato dai carabinieri sulla merce in deposito, è di natura cautelativa. Ora verranno prelevati una serie di campioni che a loro volta saranno inviati all’istituto Zooprofilattico di Foggia per effettuare controlli molto più accurati. Le mozzarelle mutanti diventano blu una volta aperta la confezione a causa del batterio Pseudomonas fluorescens, che a contatto con l’aria e in alcune condizioni di temperatura e di umidità colora sia il siero che le contiene che le stesse mozzarelle.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: