Skip to content

Mala scatenata a Cerignola, ma i colpi vanno a vuoto

3 luglio 2010

Rapinatore al mattino, sorvegliato speciale la sera arrestato mentre si reca in caserma a firmare. L’altro episodio in piazza Duomo: sventato assalto a furgone portavalori

Criminalità scatenata a Cerignola, ma per fortuna la risposta non è mancata. Due colpi tentati, entrambi andati male.
Curioso il primo episodio, che vede protagonista un pregiudicato che al mattino faceva il rapinatore, ma al pomeriggio si trasformava in un diligente sorvegliato speciale, tanto da venire arrestato proprio mentre si stava recando al commissariato per onorare l’obbligo di firma che viene imposto ai sorvegliati speciali.
È accaduto a Cerignola, dove gli agenti del Commissariato di Polizia sono riusciti ad individuare e ad assicurare alla giustizia, a tempo di record, il malvivente che mercoledì mattina aveva rapinato la filiale cerignolana della Banca Popolare di Milano.
Secondo quanto gli investigatori hanno ricostruito, l’appena 27enne, G.C. (queste le iniziali del giovane arrestato) mercoledì mattina, con il volto parzialmente coperto ha fatto irruzione nell’istituto di credito.
Con un taglierino ha minacciato il direttore dell’agenzia, quindi si è portato vicino alle casse, impossessandosi di 8.800 euro. Le fasi della rapina sono state particolarmente concitate: mentre si impadroniva del danaro, il rapinatore ha avuto una breve colluttazione con un dipendente che tentava di ostacolarlo. Quindi, facendosi scudo con un altro impiegato, si è fatto  aprire le porte di uscita, ed è fuggito facendo perdere le proprie tracce.
Ad incastrarlo sono state però le riprese delle videocamere di sorveglianza poste vicino all’ingresso. Per non destare allarme, il giovane era entrato nel bussolotto che regola l’accesso all’istituto di credito, con il viso scoperto, cercando di occultare la fisionomia con un paio di vistosi occhiali da sole ed un berrettino.
Ma non gli è andata bene. Dopo aver accuratamente visionato il filmato del sistema di sicurezza a circuito chiuso dell’istituto predetto, gli agenti di Polizia hanno identificato il rapinatore.
Per assicurarlo alla giustizia non hanno avuto neanche bisogno di cercarlo. Nel pomeriggio, infatti, il malvivente è stato tratto in arresto nei pressi del Commissariato, dove si stava recando per ottemperare all’obbligo di firma in quanto sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale.
Un ben più consistente bottino poteva fruttare l’altra rapina – in questo caso solo tentata ai danni di un blindato che trasportava danaro contante alla sede centrale della posta della cittadina del Basso Tavoliere.
Pare che il commando fosse composto da tre persone. Teatro dell’assalto, la centralissima piazza Duomo.
Stando agli accertamenti eseguiti dagli agenti del commissariato, il furgone portavalori era in sosta davanti all’ufficio postale per effettuare l’operazione di trasbordo dei sacchi che contenevano il danaro all’interno dei locali postali. A bordo del mezzo era rimasto soltanto il conducente, gli altri due colleghi stavano trasferendo i sacchi quando il mezzo blindato è stato improvvisamente circondato da tre automezzi: un Fiorino, un furgone e una vettura, ciascuno dei quali con una sola persona a bordo.
I malviventi non hanno però brillato per tempestività. Le guardie giurate avevano infatti già trasferito tutti i sacchi negli uffici. Intuendo quando stava per accadere, hanno immediatamente bloccato le porte degli uffici postali, impedendo che il colpo fosse messo a segno.
Resisi conto del fallimento dei loro propositi delittuosi, i malviventi non hanno potuto fare altro che fuggire, a bordo degli stessi mezzi utilizzati per circondare il furgone. La polizia sta svolgendo indagini nel tentativo di identificare gli autori della tentata rapina.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: