Skip to content

La tragedia del lavoro di viale Fortore

8 luglio 2010

Operaio regolarmente assunto, adesso s’indaga sulla sicurezza. Ma poteva andare ancora peggio, se la bombola si fosse schiantata su altre persone.

Proseguono le indagini sulla tragica morte di Domenico Ciccorelli, il giovane operaio foggiano ucciso dall’esplosione di una bombola di ossigeno, alla cui rottamazione stava lavorando. Rispetto a quanto si è appreso subito dopo l’incidente, non ci sono novità di rilievo, se non che la morte del povero operaio è stata fulminea.
L’altro ieri mattina, Ciccorelli doveva demolire diverse bombole di ossigeno. Stava smontando la valvola ad una di esse, quando il contenitore è improvvisamente esploso colpendo in pieno viso l’operaio e poi proseguendo il suo folle volo per circa duecento metri, fino a schiantarsi nel recinto di una concessionaria di vendita auto che sorge proprio a fianco della ditta in cui si è verificato l’incidente. A provocare l’esplosione è stato probabilmente il fatto che quando l’operaio ha cercato di smontare l’ugello, la bombola conteneva ancora sostanze gassose che a contatto con l’aria hanno provocato la fortissima deflagrazione. Saranno comunque le perizie dei tecnici a stabilire la ragione del botto e se potevano essere avviate a rottamazione bombole contenenti ancora sostanze gassose.
Il decesso dell’operaio è stato constatato dai medici del 118 che non hanno potuto fare nulla per salvare il giovane padre di famiglia (lascia la moglie e due figli).
Stando a quanto raccolto dagli agenti di polizia intervenuti per effettuare i rilievi e le indagini del caso, l’operaio risulterebbe regolarmente assunto dalla ditta, anche se tutto resta al vaglio degli inquirenti. Com’è prassi, le indagini proseguono per accertare se all’interno dell’azienda venissero rispettate tutte le norme in materia di sicurezza sul lavoro.
L’incidente ha provocato viva sensazione in città, anche se stupisce un po’ il basso profilo mantenuto dalle organizzazioni sindacali sulla vicenda: non un comunicato, non una presa di posizione. Forse aspettano che dalle indagini emerga qualcosa di più concreto e preciso.
Ma ha destato molta preoccupazione la dinamica dell’incidente, culminato con quel folle volo della bombola che avrebbe potuto provocare ancora danni maggiori qualora si fosse schiantata su altre persone.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: