Skip to content

Due bambine zingare abbandonate dai genitori, salvate dalla Polfer

19 luglio 2010

Vagavano da sole, tra le lacrime, chiedendo l’elemosina per comprarsi un po’ di cibo, stremate dal caldo e dalla solitudine. Fatima e Lella, due bambine zingare di nazionalità macedone, sono state notate mentre si aggiravano all’interno della stazione dagli agenti della Polfer, che si sono immediatamente resi conto che le due bambine erano sole, senza genitori. Gli agenti le hanno immediatamente accompagnate negli uffici della Polfer, dove le hanno dissetate e rifocillate. Sono state proprio le due bambine, rinfrancate dalla solidarietà e dall’aiuto loro prestato dagli agenti, a raccontare la loro storia. I genitori le avevano lasciate per recarsi a Trani, presso il campo nomadi di Arpinova dove il nucleo familiare nomade risiede. Affamate ed assetate, le due bambine hanno preso l’autobus di linea e hanno raggiunto la stazione ferroviaria, dove sono state per fortuna notate dagli agenti, che una volta appresa la vicenda hanno provveduto a contattare la madre A.N. di 33 anni. Le bambine sono state riaffidate alla donna che sarà comunque denunciata per abbandono e maltrattamento di minori. Gli agenti della Polfer hanno segnalato l’accaduto ai servizi sociali ed al Tribunale dei Minorenni, che hanno disposto una stretta sorveglianza verso le bambine, per evitare che possano essere lasciate di nuovo sole.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: