Skip to content

Duro attacco della minoranza al sindaco: Mongelli o Ciliberti per noi pari sono

3 agosto 2010

Il centrodestra chiede la convocazione del consiglio comunale, che sarà costretto a lavorare a Ferragosto. Sbagliato affidare all’urbanistica il compito di risanare il bilancio.

È durata lo spazio di un mattino l’aria nuova che sembrava respirarsi a Palazzo di Città, tra maggioranza e minoranza, per quanto riguarda le strategie da mettere in campo per affrontare la drammatica emergenza finanziaria che angustia Palazzo di Città, e che sembra essersi oggettivamente aggravata, anche sotto il profilo politico, dopo la messa in liquidazione dell’Amica Spa (decisa dal sindaco Mongelli in persona, in quanto espressione del socio unico dell’azienda partecipata, che è il Comune di Foggia) e soprattutto dopo il pesante pronunciamento della sezione regionale pugliese della Corte dei Conti, che ha sostanzialmente e formalmente invitato l’amministrazione comunale a dichiarare il dissesto finanziario.

Come si ricorderà, la tregua era stata raggiunta dopo che la maggioranza aveva accettato la proposta formulata dalla minoranza, per l’istituzione di una commissione sui debiti dell’amministrazione, con la presidenza affidata ad un rappresentante della minoranza stessa (è stato scelto l’ex sindaco ed ex assessore al bilancio, Mimmo Verile). La tormentata e difficile discussione consiliare sul bilancio di previsione, la richiesta – rimasta inascoltata – formalizzata dalla minoranza di ascoltare il collegio dei revisori, e comunque di dare modo all’organo di controllo interno di esprimere il parere sulle modifiche apportate dalla giunta, hanno fatto lievitare nuovamente la tensione.

Le recenti ulteriori vicissitudini hanno fatto il resto. Se non siamo di fronte al muro contro muro, ci manca poco.  Come si legge nella nota stampa i gruppi di minoranza, “in relazione al pronunciamento della Sezione di Controllo della Corte dei Conti, preoccupati per la grave crisi finanziaria e politica del Comune di Foggia, hanno richiesto la convocazione urgente del Consiglio Comunale affinché la Giunta di centrosinistra oggi presieduta da Mongielli, assumendosi tutte le responsabilità, risponda in aula e quindi in pubblica seduta, ai gravi e drammatici rilievi posti dai magistrati contabili di Bari, che, come è ormai noto, hanno ravvisato, nella gestione dell’ultimo quinquennio, gravi irregolarità contabili, assenza degli equilibri di bilancio e non da ultimo, numerose e schiaccianti motivazioni per dichiarare, il tanto temuto dissesto finanziario.”

La richiesta dei consiglieri comunali dell’opposizione di centrodestra è datata 30 luglio. Visto che, per Statuto, il consiglio comunale va convocato entro venti giorni, l’assiste municipale sarà con ogni probabilità costretta a passare il Ferragosto a Palazzo di Città.

L’atmosfera è surriscaldata, e non soltanto per il solleone. Il comunicato non risparmia toni duri anche sul versante politico, accusando senza mezzi termini il primo cittadino di essere il responsabile del “muro contro muro” che si profila al Comune. “Con grande senso di responsabilità, – scrivono ancora i consiglieri di centrodestra – la minoranza, insieme, per altri versi, ad una dura e precisa opposizione, ha sempre dato segni di disponibilità per evitare che la pesante crisi finanziaria dell’Ente potesse, drammaticamente e pesantemente riflettersi sulla vita economico-sociale della città”, ma “con delusione ed amarezza, la minoranza ha, purtroppo, dovuto registrare che a fronte di tanta disponibilità, il sindaco Mongielli ha sempre rifiutato qualsiasi confronto, trincerandosi dietro i rapporti di forza numerica e lasciando sistematicamente cadere nel vuoto, il contributo di idee e di esperienza amministrativa messa a disposizione dalle forze di centrodestra.”

Lo spettro del dissesto finanziario va, intanto facendosi sempre più concreto, e la minoranza non manca di sottolinearlo: “la pronuncia della Corte dei Conti, dà ragione facendo giustizia su tutti i fronti, alle argomentazioni sostenute dalla minoranza, nelle Commissioni, negli incontri istituzionali con il sindaco, ma soprattutto in Consiglio Comunale, nel corso dell’approvazione del conto consuntivo e del riequilibrio di bilancio nel 2009, così come nel corso dell’approvazione del bilancio di previsione del 2010.”

Non manca un’analisi, sintetica ma puntuale, delle ragioni che hanno portato l’amministrazione comunale sull’orlo del dissesto: “in un recente passato, il centrosinistra gonfiando a dismisura le entrate, rivelatesi poi incerte e inesigibili, ha prodotto folli spese, prive, quindi, della necessaria copertura finanziaria”. Secondo  la minoranza, si tratta di un “meccanismo perverso, che non consente, oggi, all’Ente di assicurare più servizi essenziali e di pagare fornitori.”

Ma l’atto di accusa del centrodestra non riguarda soltanto le gestioni passate. I consiglieri della minoranza puntano l’indice accusatore anche nei confronti del sindaco in carica: “Mongelli – scrivono –  è responsabile quanto il suo predecessore. Legando, in maniera singolare, superficiale e di parte, la manovra urbanistica con la manovra finanziaria, affermando in aula che solo in tal guisa si risanavano i conti del Comune, ha clamorosamente sbagliato tutta la manovra correttiva, così come ha affermato la Corte dei Conti nella sua dettagliata relazione, avvicinando drammaticamente ed inesorabilmente il Comune di Foggia verso il tunnel del dissesto finanziario.”

“A questi ed altri interrogativi – conclude la nota – il sindaco e la maggioranza di centrosinistra devono ora rispondere al Consiglio Comunale e alla città oltre che alla Magistratura contabile.

L.V.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: