Skip to content

Tra asili nido e comune di Foggia è guerra senza quartiere

2 settembre 2010

Non riapriranno fino a lunedì, la serrata dei nidi continua. La riunione al Comune di ieri mattina convocata dal sindaco non ha portato miglioramenti nel dialogo fra ente e gestori. Il bonus viene dato alle strutture  per un pagamento che, visti i precedenti, chissà quando avverrà. Dato che ognuna di loro  avanza dal Comune 250mila euro, chiaro che le promesse del “pagherò” valgono ben poco, i rischi, già affrontati, sono molti e la situazione peggiora. Nessuno degli operatori ha accettato la convenzione, da lunedì riapriranno in qualità di privati “applicando una retta unica concordata e compatibile con i nostri conti. La famiglia sa che deve portare i figli per 80 euro, la copertura rimanente è a carico del Comune. Pagheranno? Ma quando?”, spiega Annamaria Forgelli della Karol e Pio.

I gestori si recheranno da un legale, nei prossimi giorni, contro la contestata delibera del 29 luglio. I bambini costano  800 euro l’uno, (una mamma  su Fb si poneva il quesito della spesa mensile),  pannolini, omogeneizzati e personale gravano, eccome, sulle spalle degli asili.  Solo due nidi hanno accettato il bonus, Icaro e S. Francesco, esclusi per mancanza di requisiti dall’ultimo bando. Anche su questo punto si chiedono chiarimenti. Daniela Mancini, sindacalista Usppi, prende le parole dalla delibera del 29 luglio in cui si chiede, esplicitamente, di mantenere i livelli occupazionali, di impiegare personale già inserito nella struttura e con un’esperienza di almeno 4 anni: “Ma perché non si parla di questo? Insomma, tutti hanno il “loro” personale, il punto è vedere se lo si impiega”.

Annunci
One Comment leave one →
  1. Salvatore Valerio permalink
    2 settembre 2010 19:30

    Nel 2000 a Lisbona fu fissato l’obiettivo europeo del 33% .Ma oggi solo 23 bambini su 100 trovano posto.
    A Foggia invece non trovera’ posto neanche un bambino.

    Il problema numero uno quando si parla di servizi per l’infanzia sono i soldi.

    La coperta delle risorse è sempre più corta, a Foggia poi questa coperta non esiste più.

    O meglio, non è più rappresentata dalle convenzioni, ma da un bonus (fino ad esaurimento) di un predeterminato badget stimato in circa un milione di euro.

    A tal riguardo è stato affisso in città un manifesto che spiega i motivi per i quali le giovani coppie (famiglie)

    dovranno accollarsi l’onere delle rette relative .I gestori storici degli asili nido di Foggia non hanno gradito il passaggio del servizio dal regime di convenzionamento al sistema dei bonus. Gli stessi chiedono le dimissioni dell’assessore Morlino,e le 28 lavoratrici della Montessori (licenziate nei giorni scorsi in blocco) hanno protestato ieri ,in una delle due sedi della Montessori.

    Si configura come una situazione da emergenza sociale. Siamo solidali con le lavoratrici licenziate e con chi protesta per questa drammatica situazione ; chi crede di risolvere i problemi legati al dissesto della città adottando tagli alle spese che riguardano indirettamente quei sacrosanti diritti dell’infanzia si sbaglia di grosso. Intanto, mentre si discute e si taglia, a Foggia per le famiglie le difficoltà quotidiane restano le solite. Alla faccia della tutela della famiglia… così fare figli diventa una scelta da …ricchi ! Non possiamo rimanere indifferenti di fronte a questa grave problematica sulla quale le Istituzioni Comunali farebbero bene ad interrogarsi sulla pericolosità e inutilità sociale delle loro scelte. I bambini sono la risorsa ed il futuro della città e dell’intera Nazione.

    Foggia, 1 settembre 2010

    Salvatore Valerio

    Presidente Provinciale

    Associazione Culturale Destra Razionale sapere aude

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: