Skip to content

È boom per il Gino Lisa, ma Adp pensa al parco fotovoltaico

21 settembre 2010

Confermato il trend di crescita per l’aeroporto foggiano. Crescono i passeggeri, soprattutto ad agosto. Adp nicchia sull’adeguamento della pista, ma insiste sulla realizzazione del parco fotovoltaico. Le dichiarazioni del sindaco Mongelli e dell’assessore provinciale Santarella

Tanto tuonò che piovve. Adesso perfino Aeroporti di Puglia, dopo averle pensate tutte, pur di negare la crescente importanza che il Gino Lisa di Foggia sta acquistando nelle rotte nazionali, è costretta ad ammettere che sì, l’aeroporto del capoluogo dauno va. In modo addirittura “eccellente”. Lo si legge nel comunicato stampa diffuso dalla società aeroportuale pugliese in cui si rende noto il consuntivo dell’estate e dei primi otto mesi dell’anno.

“Nei primi otto mesi del 2010 i passeggeri arrivati e partiti dagli scali di Bari, Brindisi e Foggia sono stati 3.305.347, a fronte dei 2.650.662 dello stesso periodo del 2009, con un incremento del 24,7%: un ottimo risultato, caratterizzato in particolare dagli eccellenti livelli di crescita raggiunti dagli aeroporti di Foggia e Brindisi”, dice – bontà sua – Aeroporti di Puglia che, come si ricorderà, in comunicati precedenti aveva messo invece in evidenza un certo calo per quanto riguardava Foggia. Calo che, come dicono gli ultimi dati disponibili, è stato invece largamente compensato da quanto è successo nei mesi successivi.

Aeroporti di Puglia giudica “eccellente il consuntivo dell’aeroporto “Gino Lisa” di Foggia”, sottolineando che “nello scorso mese si è registrato un notevole incremento, il 54,2% rispetto al dato di agosto 2009: il totale – tra arrivi e partenze – è stato infatti di 7.691 passeggeri contro i 4.989 dell’anno scorso. Ciò ha fatto sì che su base annua il traffico passeggeri sia cresciuto del 3,4%, dal momento che il totale passeggeri, sempre tra arrivi e partenze, è passato dai 46.891 del 2009 ai 48.507 dell’anno in corso.”

BILANCIO ECCELLENTE, SECONDO ADP

Un significativo balzo in avanti, che conferma una volta di più la vocazione tipicamente turistica dello scalo foggiano, e la necessità divenuta ormai improcrastinabile di adeguare la pista, in modo da consentirvi l’atterraggio e la partenza di charter turistici da 180 posti. Operazione per finanziare la quale la Regione attende l’assegnazione dei fondi Fas da parte del Governo, mentre invece Aeroporti di Puglia ha trovato quaranta milioni di euro con cui vorrebbe finanziare la realizzazione, sul sedime aeroportuale, di una struttura, un parco fotovoltaico, che con il volo aereo e con la missione di Adp, non c’entra nulla.

Ne abbiamo già riferito ieri, auspicando una massiccia mobilitazione da parte della classe politica e dirigente locale La notizia è stata ufficialmente confermata dall’ufficio stampa del Comune: si tratta di un parco fotovoltaico della potenza nominale di 10 megawatt, che andrebbe ad estendersi su 27 dei circa 250 ettari dell’area complessiva dell’aeroporto: più del dieci per cento insomma.

L’idea è stata ufficialmente annunciata durante il vertice svoltosi qualche giorno fa a Palazzo di Città a cui hanno partecipato il presidente della Provincia di Foggia, Antonio Pepe, il presidente di Aeroporti Puglia, Domenico Di Paola, e il presidente della Camera di Commercio, Eliseo Zanasi. Come ha fatto sapere il sindaco Mongelli, dal vertice è venuto fuori qualcosa di positivo sul piano concreto: Comune e Aeroporti di Puglia hanno attivato le procedure per la definizione precisa degli espropri e delle cessioni volontarie dei suoli interessati dalla costruzione dell’infrastruttura.

MONGELLI: TUTTO PRONTO PER GLI ESPROPRI

Un colpo alla botte ed un altro al cerchio, invece, Mongelli lo dà quando passa a commentare il progetto del parco fotovoltaico: “Rilevo almeno tre motivi di interesse verso questa proposta – afferma Mongelli -: un’opportunità positiva per il nostro aeroporto, giacché questa progettazione si innesterebbe a pieno titolo nella pianificazione, anche finanziaria, del suo sviluppo; una programmazione tecnologicamente avanzata e di pregio; un investimento importante realizzato nella nostra città con intuibili benefici finanziari per l’intero sistema aeroportuale, giacché verrebbero ridotti i costi di gestione e liberate risorse per investimenti ulteriori. Foggia e il suo aeroporto potrebbero diventare ‘esemplari’ in Italia e in Europa, iniziando così a porre qualche concreto argine alla bufera dei tagli governativi che rischia di abbattersi anche sul ‘Gino Lisa’. Le istituzioni territoriali – Comune, Provincia e Camera di Commercio – hanno unanimemente condiviso, però, la necessità di approfondimenti tecnici circa la compatibilità urbanistico-ambientale dell’iniziativa; così come dovrà essere attentamente verificata la piena conciliabilità con le attività collegate al volo di aerei di linea e charter. La priorità resta, comunque, l’allungamento della pista. – conclude il sindaco -. La realizzazione del parco fotovoltaico deve essere compatibile innanzitutto con quest’opera e con il progetto, tutt’ora valido, della realizzazione della seconda e più lunga pista, perché la necessità del sistema Capitanata, opportunamente e pienamente coinvolto, resta lo sviluppo operativo dell’aeroporto”.

Decisamente contrario, invece, l’assessore provinciale all’agricoltura e sindaco Santarella che ha rilasciato una dichiarazione particolarmente critica, in cui tuttavia parla come “esponente del Pdl” e non come amministratore. “Il potenziamento della dotazione infrastrutturale dell’aeroporto ‘Gino Lisa’ ed il sostegno al suo sviluppo sono le uniche priorità su cui occorre lavorare. Tutte le altre iniziative passano dunque evidentemente in secondo piano, soprattutto alla luce della necessità, avvertita ormai da anni, di intervenire per l’allungamento della pista. In quest’ottica stupisce che la visita dell’Amministratore Unico della società ‘Aeroporti di Puglia’, Domenico Di Paola, anziché essere imperniata sulle prospettive di miglioramento della funzionalità dello scalo della provincia di Foggia si sia concentrata  sulla realizzazione di un parco fotovoltaico.”

SANTARELLA SUL PARCO: LA REGIONE DEVE SPIEGARE

“Ci chiediamo – aggiunge Santarella – cosa c’entri la produzione di energia con la crescita di un aeroporto. Sarebbe opportuno se l’ingegner Di Paola facesse chiarezza su questa vicenda dai contorni tutt’altro che limpidi. L’Amministratore Unico di ‘Ap’ nell’illustrare il progetto di insediamento del parco fotovoltaico ha parlato a titolo personale o in nome e per conto della Regione? È un interrogativo che merita una risposta, giacché in questi anni la Giunta regionale si è distinta per una costante e sistematica marginalizzazione dell’aeroporto ‘Gino Lisa’ nel quadro del sistema trasportistico regionale. Non vorremmo che per il governatore Vendola il vero obiettivo, al di là delle dichiarazioni di propaganda utili per raccattare qualche voto in Capitanata, fosse quello di seppellire ogni velleità di sviluppo dello scalo aeroportuale foggiano per trasformarlo in una terra di conquista per le aziende che operano nel campo della produzione energetica.”

“È necessario – conclude l’assessore – che su questo tema si apra un confronto trasparente con il territorio, le forze politiche ed il Consiglio regionale e ci stupisce il silenzio dell’assessore Elena Gentile, unico rappresentante della provincia di Foggia all’interno dell’esecutivo regionale. Il futuro del nostro aeroporto, infatti, non può essere materia di esclusiva competenza della Regione Puglia e di ‘Aeroporti di Puglia’. Piuttosto che avanzare balzane proposte di insediamenti energetici l’ingegner Di Paola e il governatore Vendola ci spieghino se, come e con quali risorse economiche si provvederà all’allungamento della pista. Perché i cittadini della Capitanata ne hanno abbastanza di chiacchiere e promesse”.

Annunci
One Comment leave one →
  1. 22 settembre 2010 23:09

    ottimo articolo !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: