Skip to content

Foggia, presto riprenderanno i lavori di restauro della Cattedrale

18 ottobre 2010

Silenzio, invece, sul completamento del restauro del teatro comunale Giordano

Si ricomincia. Finalmente. È iniziato il conto alla rovescia per la ripresa dei lavori di restauro della Cattedrale di Foggia. La gara d’appalto è stata aggiudicata a due imprese specializzate in interventi di restauro, la “Crea Costruzioni” di Forli e la “Lorenzoni Restauri” di Bari. La firma del contratto è questione di giorni. Il cantiere avrebbe dovuto riaprire i battenti oggi, ma come ha fatto sapere l’ing. Pippo Cavaliere, ci sarà uno slittamento, a causa di alcuni adempimenti che devono ancora essere effettuati con il Ministero dei Beni Culturali.
In ogni caso, sicuramente i lavori saranno ripresi entro il corrente mese di ottobre. Per sapere quando verranno conclusi, occorrerà aspettare l’esito della indagine diagnostica che verrà effettuate sulle capriate in legno, che sono rimaste più o meno esposte alle intemperie durante la lunga interruzione dei laori.
I primi interventi riguarderanno la copertura che sarà completamente smantellata. Sarà sottoposta ad un accurato esame anche la lanterna lignea. Fu proprio la precaria condizione in cui versava il manufatto a provocare nel 2007 la sospensione dei lavori, in quanto no c’erano i fondi necessari ad affrontare la complessa operazione di recupero.
La mancanza di risorse finanziarie e la forzosa interruzione dei lavori provocò un altro inconveniente: i lavori furono sospesi quando erano già state rimosse le tegole del tetto, le cui ali sono rimaste per circa tre anni coperte alla meglio, senza la protezione delle tegole, provocando infiltrazioni nella volta centrale. Qualche settimana fa, a causa del maltempo, hanno anche ceduto le transenne poste a riparo proprio della lanterna lignea.
Speriamo non ci siano adesso altre sorprese, e che i lavori possano essere regolarmente conclusi, restituendo alla città la sua Cattedrale.
Nulla si sa, invece, del completamento dei lavori di restauro di quell’altro luogo simbolico del capoluogo dauno rappresentato dal Teatro Comunale “U.Giordano”. La riapertura del teatro è stata più volte annunciata, ma sempre rinviata. Anche nel caso dei lavori che hanno interessato il teatro intitolato al grande operista lirico, diversa complicazioni sorte in corso d’opera hanno reso difficile la regolare esecuzione.
Pare che a peggiorare le cose ci sia anche la drammatica crisi di liquidità in cui si dibattono le casse comunali: pur avendo naturalmente impegnato le somme necessarie al pagamento dei lavori, l’amministrazione non ha fondi in cassa, e non può dunque pagare l’impresa appaltatrice.
Il vicolo retrostante il teatro – chiuso al traffico perché è stato necessario installarvi la cabina elettrica, si è trasformato in un malinconico ricettacolo di rifiuti, senza che nessuno sappia dire se e quando il glorioso teatro cittadino verrà riconsegnato alla città.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: