Skip to content

Polemiche a Cerignola per il censimento dell’agricoltura

24 ottobre 2010

Se di “farsa” non si può parlare poco ci manca. Anomalie, incongruenze ed omissioni sono state il canovaccio di quella selezione di coordinatori e di rilevatori per il “Censimento dell’agricoltura 2010” che da opportunità di lavoro per giovani disoccupati (più spesso inoccupati) si è trasformata nel solito “pasticcio burocratico all’italiana”… o meglio “alla cerignolana”. Che la tanto decantata “trasparenza amministrativa” fosse una chimera è stato chiaro sin dall’inizio, da quel bando per coordinatori che, come riferiscono diversi concorrenti, in un primo momento presentava come requisito per l’ammissione quello della Laurea (valutata con 8 punti qualora fosse stata in Agraria, 7 punti in tutti gli altri casi). Un requisito che tutto ad un tratto scompare dal bando senza che vi fosse una rettifica ufficiale. Perché quel requisito è sparito? Perché sono state cambiate le carte in tavola a partita già iniziata, senza darne adeguata spiegazione? Interrogativi a cui l’amministrazione tutta dovrà dare una risposta prima che facili supposizioni e volubili indiscrezioni possano farsi strada.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: